— LAMPADE A LED

Archivio
Tag "led lamp"

Vega, il cui nome prende spunto dalla stella più brillante della costellazione Lira, è una lampada a led dalle linee moderne e sofisticate. La collezione è costituita da lampade da tavolo, a parete da terra. Le lampade a led Vega danno l’impressione di essere molto leggere e sono contraddistinte da una delicatezza ed eleganza che le rendono oggetti di design di estremo valore.
La lampada da tavolo Vega a led, è uno strumento ideale per illuminare una scrivania, una postazione PC, un tavolo da disegno… Risparmiando in elettricità e consumi di energia.


La lampada da terra è utile per accompagnarvi durante le serate invernali trascorse a leggere sul divano, o nel lettone.
Infine la applique può essere posizionata a piacimento lungo le pareti dei corridoi, in bagno o in qualsivoglia stanza della casa.

La collezione Vega è una linea di lampade lavorate secondo le antiche tecniche della laguna dai maestri vetrai dell’azienda Vistosi, che vi collaborano da anni realizzando opere di luce e arte uniche al mondo.

Vi lasciamo con le indicazioni tecniche della lampada a led e con la storia della azienda Vistosi.

Stile: Moderno
Caratteristiche (materiali, colori, finiture)
Collezione di lampade in vetro soffiato e lavorato a mano con diffusore direzionabile. Tonalità del vetro: bianco lucido, multicolor (1) blu chiaro / verde chiaro / giallo, multicolor (2) giallo / blu / verde chiaro. Parti metalliche: bianco.
Lampadine: 1 3W GU5,3 LED
Dimensioni: Altezza: 20 cm; Profondità: 13 cm
Colori: bianco, multicolor 1, multicolor 2

Vistosi:il design senza tempo…

È concepito sui tavoli del design internazionale, ma ancora prende vita in Laguna, dal soffio dei maestri vetrai, da mani che lo plasmano con gesti sapienti. È il vetro delle creazioni Vistosi.

La storia di Vistosi si snoda attraverso cinque secoli durante i quali questa firma del vetro è andata affermandosi, riuscendo a distinguersi anche nei periodi di crisi della produzione vetraria Muranese. Nel XVII secolo il veneziano Zuanne Geronimo Gazzabin, conosciuto con l’appellativo di ‘Vistoso’, divenne proprietario di una fornace a Murano: da allora la famiglia rimase nell’elitè artistico-vetraria muranese, protagonista della fortuna del prezioso manufatto.
(…)

La sinergia tra vetro e design, incontro di materia e pensiero, di arte e tecnica, di forma e slancio vitale, si è tradotta nel connubio della firma Vistosi con i più importanti nomi della creatività internazionale: Aulenti, Dal Lago, De Lucchi, Dordoni, Leclerc, Magistretti, Mangiarotti, Meda, Peduzzi Riva, Santachiara, Sottsass, sono solo alcuni di essi. Ne è nato uno scambio reciproco di ispirazione, in cui l’estro dei designers ha dovuto a volte piegarsi alle esigenze del vetro e la materia da parte sua ha solcato il nuovo territorio della ricerca sui materiali.
Vistosi fu tra i precursori della nuova era, credendo in un futuro in cui il vetro diventava materia ideale per l’espressione della creatività e della diffusione della luce. Questa inedita filosofia, rivelatasi vincente negli anni Cinquanta, si ripropone oggi nella ricerca di nuove tecniche di lavorazione e di un design che ne valorizzi la purezza e le peculiarità.
Rivitalizzate dal design, la tecnica e la lavorazione sapiente dei materiali rimangono però il punto di partenza di qualsiasi creazione. Nelle fornaci del Gruppo Vistosi esperti chimici ricercano varianti alle composizioni di sabbie e minerali che da secoli si tramandano gelosamente in Laguna, ottenendo sempre nuove “alchimie” che aumentano la trasparenza, la malleabilità, la purezza del materiale e permettono la realizzazione di inediti colori, decori e riflessi; i progettisti mettono a punto forni e tecniche di fusione in grado di cuocere miscele sempre più ricercate e sofisticate per garantire al Maestro Vetraio una materia prima di estrema qualità e dalla resa impeccabile.

Continua a leggere...

Se si desidera una lampada a led dal design alternativo e accattivante, incredibilmente economica e moderna, Glouglou di Martinelli Luce è la lampada fatta su misura per voi. La lampada a led è uno degli articoli della collezione Glouglou, linea ideata e progettata dalle esperte mani della griff Emiliana Martinelli, figlia del fondatore ed ora presidente insieme al figlio dell’azienda Martinelli Luce. Come si può osservare dalla figura, i contorni della lampada a led sembrano riprendere quelli di un piccolo disco volante sospeso nell’aria, che pare voler di lì a poco atterrare, accese le luci sottostanti. Lo stile brioso e innovativo di questa lampada a led dà ulteriore prova del design fantasioso e creativo che da sempre contraddistingue gli oggetti d’arredo di Emiliana Martinelli. Un’altra peculiarità della nostra Glouglou è quella di esser stata pensata e realizzata tramite un consapevole utilizzo di materiali innovativi, fedeli alla logica dell’ eco-sostenibilità.  Il metacrilato da una parte e le lampade a led dall’altra garantiscono in effetti una preziosa armonia tra alto risparmio energetico, riciclabilità ai massimi livelli e alta tecnologia. I due diffusori che formano la lampada a led sono infatti in metacrilato trasparente. Il metacrilato è un composto simile al vetro, leggero e facile da lavorare, ma la cui resistenza è dieci volte superiore, e che appunto risulta possedere una forte capacità di riciclaggio che ne favorisce l’utilizzo rispetto al suo rivale. La lampada a led è costituita da un disco centrale in alluminio sul quale sono posti ben in saldo i circuiti a led dai colori vivaci. Tra le alternative cromatiche si notano due più peculiari: il bianco, per interni più sofisticati, quali ad esempio sale di rappresentanza o uffici di professionisti; il rosso più adatto a salotti, camere da letto o cucine ultramoderne, ovvero interni più intimi e sfiziosi.  Grazie alla lampada led Glouglou di Martinelli Luce la vostra casa sarà così arricchita da un’illuminazione diffusa e intensa, capace di regalarvi piacevoli momenti di gioco e relax.

Si ricorda infine che la lampada a led di Emiliana Martinelli si può trovare in rete a un prezzo incredibilmente scontato. In alcuni siti di rivenditori le offerte raggiungono il 40% di sconto sul valore base.

Ultima curiosità-novità. Informazione tratta dal sito ufficiale dell’azienda Martinelli Luce. PREMIO “2010 GOOD DESIGN AWARD” Chicago, Usa.

A Chicago, questo dicembre 2010, la Martinelli Luce ha ricevuto il “2010 GOOD DESIGN AWARD” con la lampada ELICA. Il premio, che è stato istituito nel 1950 dal Chicago Athenaeum Museum of Architecture and Design, è uno dei più importanti e storici riconoscimenti nel mondo del design in USA.

Note Tecniche della lampada led Glouglou di Martinelli Luce (dimensioni, materiali, colori, finiture)

Apparecchio a sospensione a luce diretta e indiretta, formata da due diffusori in metacrilato trasparente uniti ad un disco centrale in alluminio verniciato nel colore nero, dove sono fissati sia nella parte superiore che inferiore i circuiti a led, con emissione di luce nel colore bianco o RGB.

Lampadine: 78 0,5W
Dimensioni: Diam. 55cm 78 led X 0,5 luce diretta+12 led x 0,5 luce indiretta

Continua a leggere...
Meglio di una luce diffusa casualmente in tutte le direzioni senza proporzione, l’illuminazione mirata permette di creare ambientazioni luminose personalizzate con zone in luce e in ombra, risaltare particolari architettonici e prodotti in esposizione con un notevole risparmio energetico. Niente del fascio di luce viene sprecato perché l’illuminazione è concentrata ed utilizzata con uno scopo preciso. Nell’illuminazione mirata la luce viene indirizzata su una determinata porzione di area per mettere in risalto profili, dimensioni, forme e linee in modo esatto e selettivo. Luci di diverso colore, montate su più faretti e lampade, possono essere rivolte sullo stesso spazio da illuminare per creare decorazioni, piacevoli contrasti e abbinamenti cromatici su pareti interne di case, uffici, negozi e locali notturni o su facciate esterne di palazzi e monumenti. Per ottenere questo effetto possono essere usati faretti orientabili o gruppi ottici ruotabili da dirigere con una precisa direzione e inclinazione. Oltre che per esigenze decorative, l’illuminazione mirata permette di attirare l’attenzione su prodotti all’interno di vetrine e teche. La luce orientabile viene creata grazie a faretti regolabili puntati sugli articoli in vendita ed utilizzata per enfatizzare i loro particolari più importanti. Per questo tipo di utilizzo i LED diventano uno strumento di particolare importanza proprio per le caratteristiche che li distinguono. Infatti la luce a led può essere indirizzata direttamente sui prodotti perché non scalda e non rovina tessuti, ed essendo realizzabili in una vasta gamma di colori puri emessi naturalmente senza uso di filtri, sono particolarmente indicati per l’illuminazione di opere d’arte o nella illuminazione di display espositivi. Le lampade a Led non emettono raggi ultravioletti e non attirano gli insetti per cui si dimostrano molto efficaci anche in applicazioni nel settore alimentare e della ristorazione.

Continua a leggere...

Anche per le lamapade il futuro nell’acronimo L.E.D.

• Una notte,quando magari vi alzate per andare in bagno, senza accendere le luci, girate un pò in casa, di stanza in stanza e contate quante lucine colorate ci sono. Dal televisore al caricabatterie, dalla segreteria all’impianto stereo vi accorgerete che sono molte le lucine da cui siamo circondati. Il nome tecnico di queste è LED che sta per Light Emitting Diod, sono le lampadine del futuro, infatti presto le utilizzeremo proprio per l’illuminazione.

• I LED non sono altro che scarti di semiconduttori, che quando vengono attraversati dalla corrente elettrico mettono una luce visibile. Ma perché dico che sono le lampadine del futuro? Per alcuni semplici motivi: innanzitutto consumano meno, infatti sono 5 volte più efficaci nel trasformare l’elettricità in luce, durano 50.000 o addirittura 100 mila ore. 

• Già oggi sono presenti nel mercato dei LED ad altra efficienza che forniscono 75 lumen per Watt contro i 10-20 lumen di una lampadina ad incandescenza. Inoltre se la lampadina si dovesse rompere si può intervenire per riparare direttamente la lampadina, mentre ora se una lampadina si rompe la dobbiamo buttare. Il risparmio è veramente notevole, basti pensare che tutti i semafori a LED degli Stati Uniti consumano 500 mega watt, cioè quanti ne consuma mediamente una città dalle dimensioni di Milano.

• I LED vengono già utilizzati già da ora come detto nei semafori, nelle automobili ed inoltre sono in commercio i primi esemplari di faretti e lampadine che sfruttano questa tecnologia.

Ma vediamo nel dettaglio il vantaggio dei led.

 Il primo di tutti è l’indubbio risparmio energetico: le lampade a led di ultima generazione, messe sul mercato da aziende leader nel settore dell’illuminazione, hanno altissime prestazioni a bassissimo consumo.
Le ultime lampadine a led presentate producono 60 lumens (40 watt di una lampadina ad incandescenza tradizionale) consumando solo 3,4 watt!

Le lampade a led per casa hanno attualmente un costo maggiore rispetto alle lampade tradizionali ma hanno delle caratteristiche che nel tempo ammortizzano la spesa iniziale ed abbattono le spese di corrente portando quindi ad un notevole risparmio.

I motivi principali per cui è consigliabile utilizzare i led per l’illuminazione nelle abitazioni sono:

Durata maggiore rispetto alle altre lampadine
I led sono dispositivi allo stato solido e quindi non contengono componenti delicati che col tempo possono deteriorarsi o ancor peggio rompersi. Questo garantisce ai led per casa una grande affidabilità nel tempo.
Minori Costi
Come anticipato precedentemente le lampade a led per casa hanno un costo di funzionamento ridotto non solo rispetto alle lampade ad incandescenza tradizionali ma anche e soprattutto rispetto alle lampadine “economiche”.
Nessun costo di manutenzione
I led per casa hanno una durata superiore di almeno 15 volte rispetto alle classiche lampadine tradizionali ad incandescenza. I costi di manutenzione derivanti dalla periodica sostituzione di lampadine fulminate si riducono notevolmente (si azzerano addirittura).
I led non generano calore
Il fascio luminoso emesso dai led per casa non emette calore: questo permette l’impiego di un numero a piacere di lampadine (come vuole l’attuale tendenza di design nell’arredamento) senza provocare calore nell’ambiente in cui vengono installate. Questo comporta un notevole abbassamento dei costi anche in termini di condizionamento: l’ambiente non si surriscalda e si contengono anche le spese dovute all’aria condizionata.
Ci sono paesi che stanno investendo nell’utilizzo dei led come dispositivi a risparmio energetico e ben presto anche gli altri paesi del mondo adotteranno questa strategia.
La California è il primo stato che eliminerà le lampadine ad incandescenza in favore di quelle a basso consumo e di lunga durata ed a questa campagna ha aderito anche l’Australia. Il progetto prevede il graduale rimpiazzamento delle lampade tradizionali con quelle a basso consumo e sarà data particolare importanza all’Illuminazione a Led

E’ però la cittadina di Raleigh situata nel North Carolina che vuole prendersi il primato di prima città illuminata a led Lo scorso anno infatti è stato inaugurato un parcheggio illuminato completamente con lampadine a LED ed il risultato è stao il consumo di 40% di energia in meno rispetto all’anno precedente. Oltre al risparmio energetico si è avuto anche un notevole miglioramento in termini di qualità della luce. Dopo l’esperimento del parcheggio ci sarà l’installazione delle lampade a led nelle vie e all’esterno dei palazzi.

 

 

Continua a leggere...