— LAMPADE A LED

20140520174630-controsoffitti_sospesi

La scelta dell’illuminazione in genere non attira molto l’interesse in quanto si pensa che qualsiasi fonte di luce possa andare bene per tutti gli ambienti, le situazioni ecc. Un corpo illuminante vale l’altro, led o lampadina alogena il risultato è sempre lo stesso. In realtà però non è così perché la capacità di ogni fonte di luce è diversa rispetto ad un’altra. La luce emessa dai faretti infatti non è uguale a quella di una normale lampadina alogena, così come un lampadario non illumina allo stesso modo di una lampada da terra. Inoltre ogni stanza ha bisogno della sua illuminazione, la cucina necessita di maggiore luce sul piano cottura e sul lavello, così come il bagno con particolare riferimento allo specchio ha bisogno di luce diretta per tutte le esigenze.

In questo caso le donne capiranno ciò che voglio dire, perché quando ci si deve truccare avendo a disposizione una scarsa illuminazione la disperazione è totale ed il panico è all’agguato. Come risolvere il problema? Con delle lampade a led, sia in bagno che nella propria camera per chi ha un angolo dedicato alla cura del corpo. Proprio in questo caso ci si accorge della differenza tra una lampada a led ed una alogena, poiché mentre quella classica prima di illuminare bene ha bisogno di ore di uso, cambiando anche l’intensità e la temperatura, quella a led non dà alcun problema. Sin dall’accensione la luce è bianca, pura, delicata e non accecante, perfetta anche in presenza di bambini che non sono esposti a rischi come quello di scottarsi.

Ma dove sistemare le lampade a led? Se di piccole dimensioni, si potrebbero installare nei contorni di uno specchio per realizzare un’idea carina, se invece se ne preferisce una sola potrebbe essere montata al centro per usufruire della stessa quantità di luce in qualsiasi posizione ci si trova.

Continua a leggere...

È molto difficile che le nuove tecnologie relative alle lampadine, led e basso consumo, siano portate alla fulminazione. Quando accade, significa che c’è qualcosa che non va.

light-bulb-503881_960_720

Quando ero piccolo, le lampadine si fulminavano spesso. Con le lampadine a incandescenza bastava essere un po’ troppo veloci ad accendere l’interruttore e si perdeva la capacità di illuminazione nella stanza. Per non parlare di quando la lampadina si surriscaldava e creava una sorta di serra all’interno del lampadario nella mia stanza.

Quando sono arrivate le lampadine a led e le lampadine a basso consumo, il discorso è radicalmente cambiato. Intanto perché queste lampadine oggi non si surriscaldano e posso utilizzare tutti i modelli di lampada che voglio, come quelle in legno per esempio. Ma la libertà non è solo nello stile.

Le lampadine a led o a basso consumo finiscono per esaurire mano a mano la propria carica, per poi esaurirsi. Qualche volta si fulminano anche, si tratta di casi limite e quindi indice di qualcosa che non va. Nei giorni scorsi mi è capitato due volte: per una lampadina non mi sono preoccupata più di tanto, perché probabilmente stava esaurendosi, ma l’altra l’avevo acquistata solo pochi giorni prima.

Interpellato l’elettricista, ho scoperto l’arcano: troppi blackout nel quartiere e il salvavita si era logorato, richiedendo di essere cambiato. La morale: quando si fulmina una lampadina a led, c’è qualcosa che non va nel vostro impianto.

Continua a leggere...

lampade_led_3_centrotavola

Una cena romantica non può essere solo il risultato di qualche candela qua e la e dei bastoncini profumati accompagnati da una buonissima cena e qualche bottiglia di vino. L’atmosfera romantica e suggestiva da notte da favola si può ottenere anche con la collaborazione di semplicissime lampade a led. In genere le lampade vengono usate per illuminare gli interni della propria casa, poste ad esempio tra un divano ed un altro, semplicemente in un angolo o all’ingresso per dare il benvenuto ed accogliere bene i propri ospiti. Ma chi l’ha detto che non possono dare di più? Basta un pizzico di fantasia e le lampade a led possono aiutare a completare una serata romantica tra due innamorati che sicuramente nessuno dei due dimenticherà mai.

Se un tempo sul tavolo non potevano mancare le candele, anche in assenza di spazio oggi è facile sostituirle con una o più lampade per di più senza togliere superficie libera da poter impegnare con qualcosa di più importante. Con “lampade a led” tutti immaginiamo le classiche lampade alte e fredde, da poggiare sul pavimento e invece no perché ci sono anche le lampade sferiche che in genere sono adatte per il giardino ma possono essere usate anche in casa. Quindi immaginiamo di organizzare una cena romantica sul prato per chi ne avesse uno a disposizione illuminati anche da una fantastica Luna piena o sul pavimento di casa propria. In entrambi i casi le lampade a led potrebbero contribuire alla buona riuscita della serata illuminando tutto ciò che ci circonda, anche piccoli dettagli come petali di rose rosse.

Uno dei tanti aspetti vantaggiosi è che le lampade a led non surriscaldano, mantengono la stessa temperatura anche dopo ore di uso e quindi niente paura perché possono rimanere a contatto con tessuti, erba e qualsiasi altro materiale senza correre alcun rischio.

Continua a leggere...

illuminazione-bagno

Le soluzioni per illuminare le varie stanze di casa propria o di locali che offrono dei servizi ai clienti come per esempio un hotel, sono moltissime, ma se si vuole ottenere un ottimo risultato a livello estetico risparmiando, l’illuminazione a led ha delle vantaggiose proposte. Per chi ha già scelto di illuminare le stanze del proprio hotel, con i led, la scelta tra lampadari, faretti e lampade è difficile e faticosa ma si può sempre optare per un tipo di illuminazione a led particolare, cambiando corpo illuminante per ogni tipo di ambiente.

Per esempio un’idea per l’illuminazione a led del bagno dell’hotel è quella di posizionare i led nel pavimento, ad esempio tra le piastrelle. Si tratta però di un’illuminazione secondaria, ovvero da poter utilizzare solo per creare un effetto suggestivo durante un bel bagno caldo. Questo tipo di illuminazione consente di ottenere una luce morbida e delicata per avere la giusta atmosfera tanto desiderata ma non solo, perché si può rivelare utile anche di notte, quando ci si alza al buio, per evitare di accendere luci troppo aggressive. Altra utilità può essere quella di utilizzare l’illuminazione a led per la zona di fianco allo specchio, dove gli ospiti, dedicheranno maggiore tempo alla cura del proprio corpo, o vicino alla vasca o doccia, che necessitano d luce diretta rispetto al resto della stanza che può essere illuminata anche attraverso una lampada qualsiasi. Nella zona specchio o doccia, potrebbe essere ottima l’illuminazione tramite un led unico verticale o orizzontale, oppure con dei faretti installati nella parte superiore.

L’illuminazione a led, oltre che dare mille possibilità per illuminare l’ambiente e arredarlo in maniera moderna ed elegante, offre risparmio energetico ed energia pulita, in modo da non danneggiare la natura. Un consiglio importante è quello di scegliere bene il corpo illuminante e far si che il materiale usato sia resistente all’acqua ecc.

Continua a leggere...

Ambient_19_B

Sicuramente a tutti è successo almeno una volta nella vita di entrare in un negozio illuminato male, o troppo o poco. Ci sono negozi che hanno il soffitto basso e che vengono illuminati con corpi luminosi grandi, magari rivolti verso il pavimento e che surriscaldano anche, creando la temperatura tipica di una sauna, altri invece sono completamente al buio. In entrambi i casi, non c’è un giusto equilibrio. La prima cosa che si pensa in genere è uscire immediatamente perché una cattiva illuminazione non mette in risalto ciò che si vende e dà una cattiva impressione, per questo motivo l’illuminazione di un negozio qualsiasi, deve essere studiata nei minimi dettagli con i pro ed i contro. Un esempio di illuminazione pratica e bella da vedere può essere data da delle semplici lampade a led unite a qualche faretto qua a la.

Le lampade a led non surriscaldano e non modificano l’intensità o il colore della luce dopo ore di uso e sono perfette per mettere in risalto il materiale in vendita per esempio nel caso di un negozio di arredamento. Dove sistemare le prime lampade a led? L’ingresso e l’esterno sono il biglietto da visita, che deve rendere l’idea di eleganza e accoglienza, poi altra parte fondamentale è la vetrina, che deve essere correttamente illuminata per attirare i clienti più possibile. In vetrina ad esempio, tra un mobile ed un altro, potrebbe essere esposta una lampada a led, magari anche in vendita per illuminare e allo stesso tempo dare un’idea d’arredo. Il rischio maggiore è quello di creare zone d’ombra e altre poco illuminate o addirittura al buio, per questo motivo, alle lampade a led, potrebbero essere associate altre fonti di luce come dei semplici faretti.

Altro aspetto importante è che siano orientabili per illuminare qualche dettaglio importante qualora ci fosse la necessità.

Continua a leggere...

Lo shopping online e le lampade: ecco alcuni consigli su come acquistare in sicurezza e con facilità.

light-918450_960_720

Quando si cerca una lampada da tavolo e la si vuole acquistare attraverso lo shopping online, si devono conoscere intanto le solite norme che regolano quest’attività, per evitare le fregature che sempre si temono: è meglio rivolgersi quindi a siti sicuri, optare per il made in Italy e leggere i feedback in rete, in relazione a sito, prodotto e azienda che lo realizza. Seguendo questi primi passi razionalmente si può essere certi della scelta giusta.

Con l’illuminazione in generale e con le lampade in particolare, lo shopping online è sempre ottimale. Intanto perché permette, attraverso una semplice ricerca, di trovare il modello che si desidera, in base allo stile di arredamento abbracciato nella propria casa. Se anche non si è avvezzi al design, molto spesso digitando delle parole chiave relative alla descrizione, il prodotto desiderato potrebbe essere a portata di mano.

Lo shopping online delle lampade permette anche di scegliere il modello in base alle sue dimensioni: si legge quello che c’è scritto nella descrizione dettagliata sul sito e si controlla dal vivo se una determinata lampada può essere utilizzata al meglio su una scrivania oppure su un comodino.

Continua a leggere...

hotel0023_120dpi

Per affrontare nel modo corretto la spesa per l’illuminazione di un hotel da ristrutturare o da arredare partendo da zero, è necessario conoscere bene i segreti della tecnologia e dell’illuminotecnica perché nessun dettaglio può essere trascurato. Uno degli errori che non si devono commettere è quello di scegliere alla rinfusa i corpi illuminanti per decorare e illuminare l’ambiente, ponendo grande attenzione solo all’aspetto economico e non alla resa ovvero alla quantità e alla qualità di luce dell’ambiente. L’illuminazione a led è il tipo di illuminazione ideale per creare la giusta atmosfera sia degli spazi comuni come le hall o il ristorante, sia che delle camere.

La giusta illuminazione a led può essere creata sia con delle semplici lampade, che con dei lampadari o dei  faretti, ovviamente la scelta del corpo illuminante va fatta in base al proprio gusto, il risultato non cambia di molto, la cosa che risulta essere importante e che fa la differenza è che vengano utilizzati i led. Ma perché l’illuminazione a led è un passo avanti rispetto agli altri tipi di illuminazione? Semplice, perché i led offrono praticità in quanto hanno una durata di funzionamento che arriva a 50.000 ore, non hanno bisogno di manutenzione, il risparmio energetico è elevato, sono resistenti al caldo al freddo e a qualsiasi tipo di shock e la luce che offrono è pura e mantiene sempre la stessa intensità.  Proprio per quanto riguarda il risparmio energetico, è risaputo che gli hotel hanno bisogno di una quantità elevata di energia elettrica, circa quattro volte di più rispetto ad una qualsiasi abitazione, tra frigobar, luci in varie camere e spazi comuni, per cui chi vuole risparmiare non deve avere dubbi sulla scelta dei led da applicare in tutte le stanze sotto varie forme.

Negli hotel l’illuminazione a led attraverso una lampada per esempio può risolvere il problema dell’illuminazione di una stanza piccola, che può essere destinata anche a dei bambini anche perché i led non surriscaldano e non creano situazioni rischiose.

Continua a leggere...

20140520174630-controsoffitti_sospesi

Il sogno di tutte noi, è quello di arredare la casa nel modo più moderno ed originale possibile, per renderla accogliente e bella ed essere soddisfatte di ciò che ci circonda. Spesso però, non è possibile realizzare tutti i desideri perché non si ha un budget abbastanza alto per poterlo fare. La bella notizia è che in commercio ci sono lampadari moderni ed economici allo stesso tempo per rispondere alle possibilità ed alle esigenze di tutti.

I lampadari moderni, non devono per forza costare una cifra esilarante o essere troppo ingombranti ed eccentrici, perché rispondono ai gusti di tutti e non solo, offrono anche un elevato risparmio energetico, perché illuminano le stanze in cui vengono inseriti con le lampadine a led. Tra le dicerie c’era anche quella secondo la quale i lampadari moderni con lampadine a led, non rendessero tanto quanto i vecchi lampadari con lampade alogene. Sfatiamo questo mito, dato che le lampadine a led riescono a illuminare anche di più rispetto a quelle normali.

Ovviamente questi lampadari non sono adatti a qualsiasi stanza, perché sono un po’ più caratteristici e necessitano di ambienti grandi e arredati in un certo modo. Facciamo degli esempi, sono perfetti per dei salotti ampi, spaziosi, con il soffitto alto, poiché soprattutto nelle case con il soffitto basso e poco spazio libero a disposizione, non danno un bell’effetto ma l’impressione di soffocare. Possono arredare bene anche un corridoio o una camera da letto, ma sono fuori luogo in bagno. I lampadari moderni sono di qualsiasi misura, grandi e piccoli, ma anche di unico colore oppure giocano con la fantasia, quindi si possono adattare a salotti di qualsiasi colore purchè siano dal design moderno.

I lampadari non hanno solo la funzione di illuminare la stanza in cui vengono sistemati, ma anche quella di renderla più elegante e arredarla più che si può. Il buon gusto fa di certo la sua parte.

Continua a leggere...

impianto-illuminazione-ufficio

Per chi lavora in un ufficio la cosa essenziale è che l’ambiente sia ben illuminato, poiché per trascorrere molte ore in concentrazione, serve avere le giuste comodità. Quando si sceglie l’arredo da ufficio, è bene farlo con una certa consapevolezza. Per illuminare la stanza in generale, un lampadario va più che bene, ma la scrivania necessita di una lampada a led che deve essere ben scelta, considerando diversi aspetti.

L’arredo da ufficio consente di affiancare ad un qualsiasi lampadario, una lampada dello stesso stile, della stessa fantasia e perché no, anche il colore, quindi per chi è preciso e vuole vedere il proprio ufficio in ordine e armonia, questa è la scelta più giusta. La lampada a led intanto è la migliore, poiché produce luce pulita e riesce ad illuminare molto di più rispetto a una lampadina alogena ed inoltre si può notare un grosso risparmio energetico.

Altro aspetto da valutare è l’età, poiché è risaputo che una persona di 50 anni ha più bisogno di luce rispetto ad una di 20 o 30, quindi l’illuminazione deve essere 3 volte superiore. La lampada deve essere posizionata sopra la scrivania e se è possibile direzionare la luce, è necessario che sia diretta proprio sul piano da lavoro. Per chi lavora spesso con il computer invece, è obbligatorio disporre di una lampada a led con distribuzione asimmetrica, cioè che la luce si distribuisce in maniera asimmetrica su un angolo per evitare gli odiosi riflessi. Questo aspetto diventa fondamentale, nel momento in cui la persona che deve usufruire della lampada ha più di 40 anni poiché come detto prima, necessita di maggiore luce ma non solo. Con l’avanzare dell’età, gli occhi diventano sensibili e quindi i riflessi sono molto più fastidiosi rispetto ai più giovani.

Per l’arredo da ufficio e non solo, è bene scegliere lampade a led di qualità anche spendendo un po’ di più, poiché la qualità non ha prezzo

Continua a leggere...

Abbiamo visto spesso come alcune lampade siano privilegiate nella scelta quando viene arredato e illuminato un locale pubblico.

5m-14-4w-luce-bianca-calda-5050-smd-300-led-strip-lampada-12v-dc_2

Tra queste lampade non devono essere trascurate le strisce a led, che consistono in lampade filiformi, replicate quanto lo si desidera e, naturalmente, basate sul risparmio energetico. Le strisce a led, vuoi per il risparmio che portano con sé, vuoi per la praticità di utilizzo, sono l’ideale per i locali pubblici. Possono essere replicate all’infinito, tuttavia presentano anch’esse dei limiti.

Innanzi tutto, se il locale pubblico in questione presenta uno stile di arredamento classico, è meglio non ricorrere a queste lampade. Invece, di fronte a un qualunque stile moderno di arredamento, le strisce a led rappresentano la cosiddetta ciliegina sulla torta, in particolare quando si tratta di aree molto vaste, come hall o scalinate di alberghi, il dancefloor delle discoteche, piscine pubbliche aperte la sera e così via.

La scelta dei colori della lampade deve abbracciare dei criteri che riguardano prima di tutto la funzionalità: è chiaro che una discoteca non richiede una luminosità molto forte, mentre la hall di un albergo ha bisogno di un’illuminazione che coniughi funzionalità e armonie cromatiche pregresse. Seguendo queste linee guida, ogni locale pubblico che goda di grandi spazi può essere illuminato dalle strisce a led.

Continua a leggere...