— LAMPADE A LED

Cerchi equilibrio? Scegli Balance, la lampada a led di Martinelli Luce

Balance è una lampada da tavolo a led d’ultima generazione. Innanzitutto, per l’utilizzo del led, che la rende un oggetto economico e vantaggioso. Poi per la struttura, che segue l’etica del design di Elio e Emiliana Martinelli. Il purismo, l’essenzialità, il rigore formale delle linee di Balance sono tutto ciò che occorre perché la lampada a led acquisti quella potenza emotiva che lo contraddistingue. Non a caso “balance” significa “bilancia”,  e dunque un oggetto che possiede per sua natura un’attenzione all’equilibrio, alla razionalità. Inoltre, il braccio è disegnato in maniera netta, decisa, e ciò rafforza ancora di più la sua delicata espressività.  Si ricordi infine l’altissima qualità dei materiali coi quali è lavorata e realizzata la lampada a led, come ad esempio la resina. Ottimo per arredare interni ultramoderni, dallo stile sofisticato e minimal. Particolarmente indicato per uffici e scrivanie. Non è una lampada pensata per chi vuole eccedere, bensì per chi, pur senza mettersi in mostra,  ama regalarsi un oggetto di design dal gusto sintetico e  proiettato verso il futuro.

Note Tecniche di lampadario a LED Balance Nero (materiali, colori, finiture)

Lampada da tavolo a luce diretta orientabile e direzionabile, braccio in resina. Doppia intensità luminosa, trasformatore a spina

Lampadine: 9 LED max 1 WW
Dimensioni: cm L 110

Design: Elio e Emiliana Martinelli 1996 – 2007

Biografia di Elio Martinelli – tratto dal sito ufficiale di Martinelli Luce

Elio Martinelli nasce a Lucca nel 1921.
Dopo aver frequentato le scuole industriali, si diploma all’Accademia di Belle Arti di Firenze come scenografo e contribuisce negli anni con la sua creatività allo sviluppo dell’attività del padre Plinio nel settore dell’illuminazione.

Dopo alcuni anni e varie esperienze nel campo della scenografia, inizia la sua attività professionale nello studio situato nel centro storico di Lucca.
La sua attenzione è volta all’inizio alla progettazione d’interni e allestimenti per negozi, ristoranti, alberghi e bar.
La necessità di completare i suoi progetti lo spinge a disegnare e a realizzare in proprio gli apparecchi illuminanti.

Siamo negli anni cinquanta, inizia la produzione e il primo catalogo.
In questi anni Elio Martinelli mette in risalto il suo estro semplice e rigoroso, dando un forte impulso all’azienda che diventa un punto di riferimento nel design italiano nel campo dell’illuminazione.

Elio Martinelli è conosciuto sia in Italia sia all’estero e inizia a collaborare con noti progettisti del settore ottenendo premi e riconoscimenti.

Sotto la sua guida l’azienda partecipa nel 1966 alla prima edizione di Eurodomus, su invito dell’architetto Gio’ Ponti, è poi presente alle edizioni successive del 1968,1970 e 1972.

È presente inoltre alla XIV e XV Triennale di Milano nel 1973 e a tutte le edizioni seguenti
della Fiera di Milano, ora Euroluce e Intel.

L’ispirazione di Elio Martinelli è sempre nata dalla semplicità, dalla geometria e dalla natura vista nelle sue molteplici forme.
Un crescendo di intuizioni, come l’uso di nuovi materiali tra cui il metacrilato, sperimentato in svariati modelli fin dall’inizio dell’attività progettuale e produttiva.

Una ricerca di nuove idee, nuove tecnologie e sistemi produttivi che tiene conto anche della continua evoluzione delle sorgenti luminose.

0 commenti
Scrivi

You must be logged in to post a comment.