— LAMPADE A LED

snoopy

L’iconica lampada Flos torna alle origini con finitura nera opaca

Per celebrare il cinquantesimo anniversario di Snoopy, creato nel 1967 dai fratelli Castiglioni e una delle lampade da tavolo più iconiche e ironiche nella storia del design, Flos ha prodotto una Limited Edition di 1.700 pezzi numerati.

L’edizione speciale riporta alla luce il primo disegno per Snoopy, conservato alla Fondazione Achille Castiglioni, che si differenzia dalla versione trovata nel catalogo per l’elegante finitura goffrata nero opaco del suo inconfondibile riflettore a forma di muso.

Tutti gli altri dettagli rimangono identici al modello tradizionale, così come la base cilindrica in pregiato marmo bianco venato, con un disco di cristallo spesso fissato ad esso, e i tre fori di raffreddamento che assomigliano a una presa da bowling.

La base in marmo, che in origine ospitava l’interruttore di accensione / spegnimento e un dimmer elettronico per regolare la luminosità della luce – una funzione molto innovativa al momento -, ospita ancora le stesse funzioni attraverso un sensore dimmer tattile ad alta tecnologia.

snoopyOgni lampada della Limited Edition ha un’etichetta olografica con il suo numero di serie, che certifica che è un pezzo assolutamente unico. Snoopy Limited Edition Matt Black è destinata a fare storia e rappresenta un’opportunità unica sia per i collezionisti che per gli appassionati.

Nel corso della sua storia, Flos ha da sempre presentato una serie di prodotti che sono diventati vere icone del lighting design. Tanto da rendere impossibile menzionarli tutti. Parlando di Flos, infatti, bisogna pensare ad Arco, la famosa lampada da terra disegnata dai fratelli Castiglioni nel 1962. Arco è ancora uno dei pezzi più rappresentativi del design contemporaneo e, grazie alle sue linee eleganti e al suo stile senza tempo, uno dei gli oggetti più ambiti e venduti nella storia del design.

Paretesi, premiato con il Copasso d’Oro 1979, è un altro pezzo che ha fatto la storia: una lampada geniale composta da un profilo in acciaio che corre su un cavo tirato da un lato da un peso e fissato al soffitto dall’altro. Inoltre, non si può non menzionare Taccia, una lampada altamente innovativa che è diventata oggetto di desiderio per molti amanti del design: la sorgente luminosa è infatti nascosta nella base per evitare l’abbagliamento diretto. E, ultimo ma non meno importante, Toio, un oggetto surreale che fonde il faro di un’auto e la canna da pesca in un oggetto d’illuminazione davvero unico.

Continua a leggere...

Le strisce Led offrono ottime soluzioni nei diversi ambienti della casa e, oltre a illuminare in modo intenso, permettono di indirizzare il fascio luminoso verso un particolare punto, dove serve. Questa tipologia di illuminazione è interessante anche perché riesce a valorizzare i particolari di una stanza e gli arredi di design. Inoltre, è la soluzione ideale negli spazi piccoli, dove altre tipologie di illuminazione risulterebbero invasive e ingombranti. Le strisce a Led sono anche molto scenografiche perché permettono di creare particolari effetti luminosi.

Versatili e flessibili

Per un’illuminazione delicata che valorizzi l’ambiente rendendolo più elegante, l’ideale è applicare le strisce a Led alla base dei mobili per ottenere un effetto scenografico. Il fascio di luce proiettato verso il pavimento contribuisce anche a definire gli spazi.

Le strisce sono presenti sul mercato sotto forma di rotolo lungo non più di cinque metri. Tuttavia è possibile tagliarle della misura che desideri, più lunghe o più corte, in base alla dimensione della superficie sulla quale vuoi applicarle.

Come tagliare le strisce a Led

Se hai bisogno di strisce a Led di misura diversa per applicarle a più superfici, è importante che siano tagliate nel punto corretto. Infatti ogni cinque millimetri di striscia contiene tre Led. In genere comunque sulla striscia in commercio è presente un’icona che indica il punto dove è possibile tagliare.

Adesive e facili da applicare

E’ possibile valorizzare anche le librerie attraverso l’utilizzo delle strisce a Led, da applicare lungo i ripiani. Il risultato è un’illuminazione molto delicata, ad effetto. Installare le strisce è molto semplice perché sono adesive; è necessario, però, affinché aderiscano bene, pulire la superficie dove verranno posizionate.

Piccole e non ingombranti

Se vuoi valorizzare dei piccoli oggetti di design, puoi applicare le strisce a Led lungo i bordi delle mensole dove sono stati appoggiati. Il fascio di luce orientato verso il basso focalizza l’attenzione verso l’oggetto. Le strisce a Led possono essere applicate anche su superfici molto strette perché hanno delle dimensioni ridotte: sono larghe dai 10 ai 12 millimetri e il loro spessore non supera i 2 millimetri.
Hanno un consumo di energia molto basso: una striscia di cinque centimetri, consuma circa 0,18 watt.

Come illuminare le strisce a Led

Perché i Led sulla striscia s’illuminino, è necessario disporre di un collegamento elettrico: bisogna quindi collegare la striscia a un trasformatore di energia da 220 a 12 volt e fare attenzione alla polarità negativa e positiva, indicate sempre sulla striscia.

Ti consiglio di collegare il trasformatore al centro della striscia, e non a lato: così eviterai che i Led vicino al trasformatore ricevano più energia e abbiano una luce più intensa, mentre gli altri abbiano un’illuminazione più debole. Questa soluzione rende l’illuminazione più omogenea, ed è ideale se hai una striscia molto lunga e ti permette di evitare un sovraccarico di energia.

Illuminazione intensa

Le strisce a Led sono un’ottima soluzione anche nelle stanze in cui è importante avere tanta luce e indirizzarla verso un punto preciso. Puoi applicarle in bagno, dietro la specchiera, lungo i lati superiore e inferiore. In questo modo indirizzano il fascio di luce verso il basso e illuminano la zona del lavandino.

Giochi di luce

Puoi creare interessanti giochi di luce nella tua abitazione grazie alle strisce Led. Le strisce infatti possono integrarsi molto bene con i diversi elementi d’arredo e dialogare con altri materiali. Se vuoi valorizzare una parete della camera da letto, puoi rivestirla: nel caso in cui tu scelga il legno, l’effetto è molto caldo e la giusta illuminazione risalta il risultato. Incassa le strisce nel rivestimento e crea delle linee luminose. Questa scelta regala un effetto molto particolare.

Continua a leggere...

Il Led è un componente elettronico che, al passaggio di una minima corrente, emette una luce priva di infrarossi ed ultravioletti, accendendosi immediatamente. La tecnologia LED (Light-Emitting Diodes) rappresenta l’evoluzione dell’ illuminazione allo stato solido, in cui la generazione della luce è ottenuta mediante semiconduttori anziché utilizzando un filamento o un gas. L’illuminazione LED è più efficiente dal punto di vista energetico, ha una durata maggiore ed è più sostenibile.

Risparmio Energetico

Grazie all’elevato illuminamento caratteristico delle lampade e lampadine a led, è possibile sostituire con esse anche le lampade fluorescenti (compatte o al neon) con equivalenti a led che consumano molta meno energia, cioè di potenza (in watt) decisamente inferiore, conseguendo un rilevante risparmio economico.

Ad esempio, è possibile sostituire una normale lampada al neon da 40 W (del tipo T8 da 26 mm di diametro e 120 cm di lunghezza) con un “tubo a led” (composto da quasi 300 piccoli led) che consuma non più di 17 W.

Durata

I LED mantengono il 70% dell’emissione luminosa iniziale ancora dopo 50.000 ore, secondo gli standard EN50107. Con ciò non è detto che bisogna necessariamente sostituirli dopo tale periodo, se tale riduzione non crea eccessivi fastidi si possono tranquillamente utilizzare fino alla completa perdita di luminosità, stimata in 100.000 ore.

Confrontando la durata dei led rispetto alle lampade tradizionali e ipotizzando un funzionamento medio di 6 ore al giorno, notiamo che:

  • la vita media di una lampadina a filamento è di circa 1000/1500 ore (250 giorni)
  • la vita media di una lampada a scarica è di 4.000 ore circa (666 giorni)
  • la vita media di una lampada fluorescente è di 6.000 ore (1.000 giorni)
  • la vita media di una lampada a led è di 50.000 ore (8.333 giorni)

Alta Efficenza Luminosa

L’efficienza luminosa di una sorgente di luce è il rapporto tra il flusso luminoso e la potenza in ingresso. La dimensione è espressa in lumen/watt. Il flusso luminoso è definito in base alla percezione soggettiva dell’occhio umano medio e corrisponde ad una particolare curva all’interno dello spettro della luce visibile. Una lampadina emette radiazioni anche al di fuori della banda visibile, in genere nell’infrarosso e nell’ultravioletto, che non contribuiscono alla sensazione di luminosità. Una lampada ha una maggiore efficienza luminosa quanto più è in grado di emettere uno spettro adatto alla percezione umana.

Attualmente i led hanno un efficienza luminosa fino a 120 lm/W, rispetto ai:

  • 13 lm/W delle lampade ad incandescenza
  • 16 lm/W per le alogene
  • 50 lm/W per le fluorescenti

Non inquina e non contiene sostanze pericolose

Il led contiene polvere di silicio, non contiene gas nocivi alla salute e non ha sostanze tossiche, a differenza delle fluorescenti e delle lampade a scarica (alogenuri metallici e vapori di sodio).
Zero sono le emissioni di raggi U.V. che in via generale sono dannosi per l’uomo per lunghe esposizioni nel tempo. Zero sono anche le emissioni di raggi I.R. (radiazione infrarossa), dannosi agli occhi per esposizioni dirette.

Tali emissioni sono molto dannose anche per il commercio del tessile e del pellame, materiali questi molto sensibili ai raggi U.V. Perdita di brillantezza dei colori e sclerotizzazione dei materiali, in particolare quelli naturali e quindi più pregiati, sono spesso l’inevitabile conseguenza di una lunga esposizione alla luce artificiale: un motivo in più per utilizzare i Led nell’illuminazione dei locali commerciali.

I LED non emettono luce calda

I LED generano calore, ma lo trattengono al loro interno, difatti l’ involucro è in grado di controllare il calore generato e di smaltirlo verso dissipatori esterni. La potenza usata viene così impiegata al meglio per l’illuminazione, ottimizzando l’efficienza. La temperatura media raramente è superiore a 50°. I led possono quindi essere installati a contatto con legno, plastica, e tutti quei materiali che temono l’eccessivo calore.

Notevole può rivelarsi il risparmio nel climatizzare un ambiente molto illuminato: infatti una lampada ad incandescenza o alogena produce una notevole quantità di calore disperso nell’ ambiente e normalmente, quando si eseguono dei calcoli per la progettazione di un impianto di climatizzazione, viene considerata come una fonte di calore da abbattere di circa 75 W. L’equivalente fonte di luce, ma a LED, viene valutata con margine ridondante a circa 15 W .

Assenza di manutenzione

I costi di manutenzione degli apparati di illuminazione a LED sono stimati nell’ordine di un centesimo rispetto agli impianti al sodio attualmente in uso, quindi praticamente nulli.

Compatibilità con tutti gli attacchi

Le tipologie di led in commercio sono compatibili con dimensioni / attacchi / tensioni di alimentazione esistenti: basta svitare ed avvitare, sfilare ed infilare al posto delle altre lampade.

Continua a leggere...

Il (LED) Light Emitting Diode ovvero i diodi ad emissione luminosa, stanno diventando sempre più comuni soprattutto negli ultimi anni da quanto è stata riscoperta la forza commerciale di questo tipo di illuminazione. Particolarmente adatta per dar luce agli interni nelle abitazioni, l’illuminazione a LED è più elevata (ben quattro volte di più) rispetto alle lampade tradizionali e, oltre ad essere molto più affidabile, i costi sono minori se rapportati alla maggiore longevità.

 Il LED è un dispositivo semiconduttore che genera luce al passaggio di cariche elettriche attraverso una giunzione in silicio: è un diodo che al raggiungimento della tensione di soglia (generalmente da 3 a 5 V) diventa una sorgente luminosa; la luce emessa dalla giunzione è monocromatica e il colore dipende dal tipo di dosaggio volutamente introdotto nel silicio.

I LED sono ampiamente utilizzati come spie sui dispositivi elettronici e sempre più in applicazioni ad alta potenza, come torce elettriche e illuminazione di interni ed esterni. Il colore della luce emessa dai LED dipende dalla composizione e dalle condizioni del materiale semiconduttore utilizzato, e può essere a infrarossi, visibile o ultravioletta.

Ecco di seguito, in dettaglio, 10 vantaggi dell’illuminazione a LED:

  • Risparmio Energetico: l’illuminazione LED è più efficiente rispetto alle tradizionali lampadine ad incandescenza. 3 Watt LED corrispondono a 20 Watt delle normali lampade. In media i LED durano da 3 a 5 volte di più delle lampade fluorescenti e hanno un’illuminazione 20-30 volte superiore di quelle ad incandescenza;
  • Costi Ridotti: le lampade a LED hanno bassi costi di manutenzione grazie alla loro maggiore affidabilità e così, anche se l’investimento iniziale può sembrare più elevato rispetto ad una normale lampadina, la maggiore durata ne riduce, alla lunga, le spese complessive;
  • Resistenza: Elevata resistenza agli shock, alle vibrazioni oltre ad essere i LED praticamente impermeabili e resistenti alle temperature estreme (a differenza delle lampade fluorescenti);
  • Accensione istantanea: non serve attendere per avere l’elevata luminosità. È possibile l’immediata accensione anche a bassissime temperature, addirittura a -40°. Se non bastasse, i LED sono più piccoli e più compatti, ma forniscono più di luce rispetto a qualsiasi altra fonte;
  • Minimo riscaldamento: i LED producono pochissimo calore;
  • Luce Pulita: i LED non emettono raggi UV, dunque risultano più sicuri da maneggiare e da usare. Ideali per i tessuti sensibili o i quadri;
  • Alimentazione: Alimentazione a bassissima tensione in corrente continua;
  • Durata: Maggiore Durata di funzionamento fino a 50.000 ore;
  • Colori Saturi: i LED sono disponibili in bianco freddo, colori caldi multipli;
  • Futuro: La tecnologia LED è il futuro dei dispositivi di illuminazione, permetterà di eliminare con il tempo l’inquinamento luminoso essendo il fascio luminoso delle lampade LED direzionale definito, a 90° da 90 lumen/watt (alimentazione a 350mA)  questo soprattutto per le illuminazioni delle nostre città.
Continua a leggere...

farettiI faretti sono complementi per l’illuminazione troppo spesso sottovalutati, invece sono un ottimo componente oltre alla spettacolare illuminazione che producono, possono anche essere elemento di arredo per la propria abitazione, se avete poche idee sulla scelta e l’utilizzo ecco qualche consiglio su come sceglierli e quando, nell’organizzazione dell’illuminazione domestica.

Perchè scegliere i faretti

I faretti quindi non devono mancare in moltissime case, soprattutto quelle che dispongono di spazi ampi e in cui questi spazi ampi richiedono un’illuminazione che si snodi attraverso differenti punti luce. I faretti sono solitamente molto utilizzati invece per gli esercizi commerciali, perché assicurano un’illuminazione in serie e anche molto economica – a parità di marchi e materiali, tra tutti i complementi, i faretti sono di solito i più economici.

Ma come scegliere i faretti per la propria casa?

I faretti devono essere scelti in maniera corretta. Molti modelli sono dei passe par tout, ma non tutti: la maggior parte dei modelli di faretti sono versatili per adattarsi a tutti gli stili di arredamento moderno, ma conservando comunque una propria autonomia estetica, che si esplicita attraverso materiali, forme e soprattutto colori. In questo caso, è meglio abbinare i faretti ad altri complementi per l’illuminazione, se presenti, oppure seguendo stili, cromie e materiali della stanza nel suo complesso.

Ci sono differenti tipi di faretti, da quelli a scomparsa a quelli a incasso: gran parte della scelta sta nella collocazione dei faretti e nella loro funzione, quindi se andranno a illuminare una nicchia oppure una scalinata.

Continua a leggere...

5m-14-4w-luce-bianca-calda-5050-smd-300-led-strip-lampada-12v-dc_2

L’illuminazione della casa, è una delle cose fondamentali per tutti, se poi all’utilità è possibile associare l’eleganza, non c’è niente di meglio. Per illuminare in maniera chic ma soprattutto innovativa, oggi è arrivata la soluzione adatta a molti, stiamo parlando delle strisce a led.

Queste strisce consentono di illuminare qualsiasi tipo di ambiente in base al proprio gusto e alla personalità perché sono facilmente adattabili e la loro installazione è estremamente semplice; infatti sono già fornite di nastro biadesivo, dopo averle incollate sono già pronte all’uso. Le strisce possono essere usate in tutti i modi, come unica fonte di luce in una stanza qualsiasi, come ad esempio l’ingresso, il corridoio, la camera da letto o come luci secondarie, magari posizionate come retro illuminazione o addirittura in posti nascosti ad esempio dentro gli armadi per un uso minimo.

Come vanno applicate? Come già detto sono semplicissime da applicare e vengono incollate alle pareti in maniera semplice seguendo una lunghezza, oppure per chi vuole qualcosa di più particolare, si possono creare delle onde o dei piccoli disegni colorati in base al proprio gusto o alle esigenze. Le strisce a led sono disponibili bianco freddo o bianco caldo, una striscia è lunga 5 metri e ci sono 60 led per ogni metro, quindi sono molto luminose. Altri due aspetti veramente vantaggiosi sono la durata, perché durano veramente a lungo e poi la totale assenza di manutenzione durante l’uso. Possono essere acquistate su internet al prezzo moderato di 65,54 Euro sul sito modaedesign.com.

Se si è intenzionati ad acquistare le strisce a led, il consiglio è quello di approfittare dell’offerta natalizia e dare un’occhiata a quelle in vendita, per poi decidere in base alla propria esigenza e al gusto perché in commercio ce ne sono tante e possono fare al proprio caso.

Continua a leggere...

zefiro_quadro_led_mcluce

Tutti sappiamo che l’illuminazione è la cosa più importante che non può mancare in qualsiasi ambiente, che sia una casa o un luogo pubblico, anzi se si riesce a realizzare una bella illuminazione, è più alta la probabilità di attirare clienti nel caso di negozi o stupire chi viene a farci visita a casa. Le fonti di luce sono di tanti tipi, ci sono lampadari, lampade, faretti a incasso, plafoniere, ognuna è diversa dall’altra, ma c’è ancora qualcuno che pensa che il risultato ottenuto sia uguale per tutti. Non c’è niente di più sbagliato e la prima differenza è lampante tra un normalissimo lampadario che illumina con le lampadine alogene e uno che sfrutta le lampade a led.

La differenza tra le classiche lampadine e le lampade a led è immensa, a partire dall’atmosfera che viene ricreata per finire con i consumi. Le lampade alogene infatti in molti casi creano un‘atmosfera pesante e fredda, ma soprattutto non riescono ad illuminare le stanze in maniera confortante e concreta, lasciando angoli al buio o comunque non sufficientemente illuminati; inoltre parlando in termini di consumi con le lampade a led si risparmia per circa il 90% non emettendo radiazioni e durano 50 volte di più rispetto ad una normale lampadina a incandescenza. Altra cosa importante è che le lampade possono essere applicate anche nelle librerie, o incluse nel controsoffitto senza paura che prendano fuoco perché non surriscaldano, a differenza delle prime che comportano tantissimi rischi dei quali spesso non ci rendiamo conto.

Le lampade a led esistono da tantissimi anni, circa cento, ma non sono mai state utilizzate perché si è subito diffusa una certa diffidenza. Ad oggi grazie alla loro praticità, la garanzia di circa 3 anni, il risparmio energetico e il risultato assolutamente d’effetto ed intenso, si sono dimostrate le migliori nel mercato.

Continua a leggere...

20150925165506-lampada-led-emergenza-silamp

Nell’arredamento di casa, tutti pensiamo alle cose fondamentali, belle da vedere, che ci piacerebbe mostrare agli ospiti, agli amici ed ai parenti che vengono in visita. Si scelgono lampade, lampadari, oggetti da mettere esposti, nessuno o comunque pochi pensano all’acquisto di una lampada a led d’emergenza, perché non è un oggetto da mettere in mostra, quando invece in realtà è la cosa più utile che si possa avere e la prima che dovremmo pensare di acquistare.

La lampada, è importantissima poiché nel momento in cui si rimane al buio di sera o di notte, si ha sempre una soluzione alternativa per potersi muovere liberamente. In genere queste lampade vengono montate sulla porta d’ingresso per avere un punto di riferimento in caso di emergenza ma se ne possono montare diverse dove possono tornare utili. Montare una lampada a led non costa niente, sono facili da montare, da sostituire e da riparare in caso di danni, la durata in ogni caso è di circa 20 mila ore. Fino a poco tempo fa, le lampade maggiormente usate erano quelle alogene perché esistono da sempre e sono giudicate le migliori in commercio fino a questo momento. Invece con il tempo sono state sostituite anche nell’illuminazione in generale dell’ambiente interno, che sia una casa o un ambiente comune, aperto al pubblico come bar, pizzeria o ristorante. Perché? La lampada a led per esempio può rimanere accesa per molto tempo senza surriscaldare, non consuma molto, non varia la luce prodotta. Tutte queste caratteristiche fanno la differenza con le lampade alogene perché queste consumano tantissimo, una volta accese danno una luce di un colore, dopo ore di utilizzo cambiano le loro prestazioni ma allo stesso tempo diventano anche bollenti risultando pericolose qualora i bambini venissero a contatto.

Prima di acquistare la lampada a led è bene informarsi per avere il parere di esperti nel campo e non rimanere delusi dal risultato ottenuto.

Continua a leggere...

4807-V-LED-800x640

Quanto è importante l’illuminazione della casa, in particolare della camera da letto? La maggior parte del tempo in genere si trascorre in cucina, per parlare in famiglia, per cucinare, cenare o pranzare oppure semplicemente per guardare la tv, mentre in presenza di ospiti ci si ritrova tutti in salotto. La camera da letto invece è la stanza in cui ci si rilassa a letto senza dover necessariamente dormire, si guarda la tv oppure si legge un bel libro in solitudine. C’è chi ama arredare la camera con gli elementi d’arredo essenziali e chi invece ama esagerare aggiungendo quante più cose possibili; tra gli elementi d’arredo più utili, funzionali e belli può rientrare benissimo la lampada a led.

Quante volte si è sentito affermare che una fonte di luce vale l’altra? Si fa facile a dirlo, in realtà invece ogni fonte è diversa da un’altra così come il risultato ottenuto; basta fare un semplice paragone tra un lampadario ed un faretto oppure semplicemente una lampada a led e un lampadario grande. La funzionalità è più o meno identica, ovvero illuminare e la bellezza è soggettiva ma l’utilità cambia in base alle situazioni. Una lampada a led infatti potrebbe rivelarsi utile nel momento in cui di notte non si riesce a prender sonno e anziché guardare la tv si vuole leggere un libro. Perché accendere una luce forte, accecante quando se ne può preferire una più delicata?

Se poi si vuole aggiungere la lampada a led solo per dare un aspetto più completo, non ci sono problemi in quanto se ne potrebbe acquistare una che richiama la stessa fantasia della fonte di luce principale, che sia un lampadario o un applique. Ci sono piccole lampade a led anche in cristallo perfetti per una camera da letto principesca.

Continua a leggere...

 

Toshiba-Lighting-Panasonic-Straight-Tube-LED-source-spectrumlightingcom

Al giorno d’oggi la fortuna di chi deve illuminare ed arredare la propria casa è data dalla possibilità di scegliere tra varie fonti di luce che rispondono più o meno alle proprie esigenze. La scelta in genere cade sulla lampada a led, perché è quella più conosciuta ed usata negli ultimi tempi ed è difficile cambiare dopo essersi abituati ed avere trovato la qualità che soddisfa. Molti però vogliono provare a cambiare usando qualcosa di nuovo, è il caso dei tubi a led. E’ da notare il fatto che le fonti di luce nominate fino ad ora siano a led, questo perché la nuova tecnologia permette di creare soluzione creative ed innovative per illuminare la propria casa mettendo da parte e sostituendo per adesso le classiche lampade alogene.

Ma qual è la differenza tra lampada a led e tubi? Il risultato è più o meno uguale, si ottiene un risparmio energetico di circa il 70% rispetto alla classica illuminazione, una luce più pulita che rimane uguale anche dopo ore di utilizzo e in entrambi i casi sia che si tratti di tubi, che di lampade coperte con supporti come le plafoniere in plastica, si può stare tranquilli poiché non surriscaldano e quindi non si deve stare con la paura che possano sciogliersi. La differenza è solo a livello estetico poiché i tubi occupano più spazio ma per illuminare una stanza di piccole dimensioni come un ripostiglio, un terrazzo o uno studio sono perfetti dato che con pochi si risolve il problema. La lampada a led invece è perfetta per stanze come la cucina, il salotto o il bagno perché è molto più elegante da vedere.

In ogni caso a livello di consumi e di risparmio energetico lampada a led e tubi sono più o meno uguali, la decisione deve essere presa considerando solamente i propri gusti.

Continua a leggere...