— LAMPADE A LED

farettiI faretti sono complementi per l’illuminazione troppo spesso sottovalutati, invece sono un ottimo componente oltre alla spettacolare illuminazione che producono, possono anche essere elemento di arredo per la propria abitazione, se avete poche idee sulla scelta e l’utilizzo ecco qualche consiglio su come sceglierli e quando, nell’organizzazione dell’illuminazione domestica.

Perchè scegliere i faretti

I faretti quindi non devono mancare in moltissime case, soprattutto quelle che dispongono di spazi ampi e in cui questi spazi ampi richiedono un’illuminazione che si snodi attraverso differenti punti luce. I faretti sono solitamente molto utilizzati invece per gli esercizi commerciali, perché assicurano un’illuminazione in serie e anche molto economica – a parità di marchi e materiali, tra tutti i complementi, i faretti sono di solito i più economici.

Ma come scegliere i faretti per la propria casa?

I faretti devono essere scelti in maniera corretta. Molti modelli sono dei passe par tout, ma non tutti: la maggior parte dei modelli di faretti sono versatili per adattarsi a tutti gli stili di arredamento moderno, ma conservando comunque una propria autonomia estetica, che si esplicita attraverso materiali, forme e soprattutto colori. In questo caso, è meglio abbinare i faretti ad altri complementi per l’illuminazione, se presenti, oppure seguendo stili, cromie e materiali della stanza nel suo complesso.

Ci sono differenti tipi di faretti, da quelli a scomparsa a quelli a incasso: gran parte della scelta sta nella collocazione dei faretti e nella loro funzione, quindi se andranno a illuminare una nicchia oppure una scalinata.

Continua a leggere...

5m-14-4w-luce-bianca-calda-5050-smd-300-led-strip-lampada-12v-dc_2

L’illuminazione della casa, è una delle cose fondamentali per tutti, se poi all’utilità è possibile associare l’eleganza, non c’è niente di meglio. Per illuminare in maniera chic ma soprattutto innovativa, oggi è arrivata la soluzione adatta a molti, stiamo parlando delle strisce a led.

Queste strisce consentono di illuminare qualsiasi tipo di ambiente in base al proprio gusto e alla personalità perché sono facilmente adattabili e la loro installazione è estremamente semplice; infatti sono già fornite di nastro biadesivo, dopo averle incollate sono già pronte all’uso. Le strisce possono essere usate in tutti i modi, come unica fonte di luce in una stanza qualsiasi, come ad esempio l’ingresso, il corridoio, la camera da letto o come luci secondarie, magari posizionate come retro illuminazione o addirittura in posti nascosti ad esempio dentro gli armadi per un uso minimo.

Come vanno applicate? Come già detto sono semplicissime da applicare e vengono incollate alle pareti in maniera semplice seguendo una lunghezza, oppure per chi vuole qualcosa di più particolare, si possono creare delle onde o dei piccoli disegni colorati in base al proprio gusto o alle esigenze. Le strisce a led sono disponibili bianco freddo o bianco caldo, una striscia è lunga 5 metri e ci sono 60 led per ogni metro, quindi sono molto luminose. Altri due aspetti veramente vantaggiosi sono la durata, perché durano veramente a lungo e poi la totale assenza di manutenzione durante l’uso. Possono essere acquistate su internet al prezzo moderato di 65,54 Euro sul sito modaedesign.com.

Se si è intenzionati ad acquistare le strisce a led, il consiglio è quello di approfittare dell’offerta natalizia e dare un’occhiata a quelle in vendita, per poi decidere in base alla propria esigenza e al gusto perché in commercio ce ne sono tante e possono fare al proprio caso.

Continua a leggere...

zefiro_quadro_led_mcluce

Tutti sappiamo che l’illuminazione è la cosa più importante che non può mancare in qualsiasi ambiente, che sia una casa o un luogo pubblico, anzi se si riesce a realizzare una bella illuminazione, è più alta la probabilità di attirare clienti nel caso di negozi o stupire chi viene a farci visita a casa. Le fonti di luce sono di tanti tipi, ci sono lampadari, lampade, faretti a incasso, plafoniere, ognuna è diversa dall’altra, ma c’è ancora qualcuno che pensa che il risultato ottenuto sia uguale per tutti. Non c’è niente di più sbagliato e la prima differenza è lampante tra un normalissimo lampadario che illumina con le lampadine alogene e uno che sfrutta le lampade a led.

La differenza tra le classiche lampadine e le lampade a led è immensa, a partire dall’atmosfera che viene ricreata per finire con i consumi. Le lampade alogene infatti in molti casi creano un‘atmosfera pesante e fredda, ma soprattutto non riescono ad illuminare le stanze in maniera confortante e concreta, lasciando angoli al buio o comunque non sufficientemente illuminati; inoltre parlando in termini di consumi con le lampade a led si risparmia per circa il 90% non emettendo radiazioni e durano 50 volte di più rispetto ad una normale lampadina a incandescenza. Altra cosa importante è che le lampade possono essere applicate anche nelle librerie, o incluse nel controsoffitto senza paura che prendano fuoco perché non surriscaldano, a differenza delle prime che comportano tantissimi rischi dei quali spesso non ci rendiamo conto.

Le lampade a led esistono da tantissimi anni, circa cento, ma non sono mai state utilizzate perché si è subito diffusa una certa diffidenza. Ad oggi grazie alla loro praticità, la garanzia di circa 3 anni, il risparmio energetico e il risultato assolutamente d’effetto ed intenso, si sono dimostrate le migliori nel mercato.

Continua a leggere...

20150925165506-lampada-led-emergenza-silamp

Nell’arredamento di casa, tutti pensiamo alle cose fondamentali, belle da vedere, che ci piacerebbe mostrare agli ospiti, agli amici ed ai parenti che vengono in visita. Si scelgono lampade, lampadari, oggetti da mettere esposti, nessuno o comunque pochi pensano all’acquisto di una lampada a led d’emergenza, perché non è un oggetto da mettere in mostra, quando invece in realtà è la cosa più utile che si possa avere e la prima che dovremmo pensare di acquistare.

La lampada, è importantissima poiché nel momento in cui si rimane al buio di sera o di notte, si ha sempre una soluzione alternativa per potersi muovere liberamente. In genere queste lampade vengono montate sulla porta d’ingresso per avere un punto di riferimento in caso di emergenza ma se ne possono montare diverse dove possono tornare utili. Montare una lampada a led non costa niente, sono facili da montare, da sostituire e da riparare in caso di danni, la durata in ogni caso è di circa 20 mila ore. Fino a poco tempo fa, le lampade maggiormente usate erano quelle alogene perché esistono da sempre e sono giudicate le migliori in commercio fino a questo momento. Invece con il tempo sono state sostituite anche nell’illuminazione in generale dell’ambiente interno, che sia una casa o un ambiente comune, aperto al pubblico come bar, pizzeria o ristorante. Perché? La lampada a led per esempio può rimanere accesa per molto tempo senza surriscaldare, non consuma molto, non varia la luce prodotta. Tutte queste caratteristiche fanno la differenza con le lampade alogene perché queste consumano tantissimo, una volta accese danno una luce di un colore, dopo ore di utilizzo cambiano le loro prestazioni ma allo stesso tempo diventano anche bollenti risultando pericolose qualora i bambini venissero a contatto.

Prima di acquistare la lampada a led è bene informarsi per avere il parere di esperti nel campo e non rimanere delusi dal risultato ottenuto.

Continua a leggere...

4807-V-LED-800x640

Quanto è importante l’illuminazione della casa, in particolare della camera da letto? La maggior parte del tempo in genere si trascorre in cucina, per parlare in famiglia, per cucinare, cenare o pranzare oppure semplicemente per guardare la tv, mentre in presenza di ospiti ci si ritrova tutti in salotto. La camera da letto invece è la stanza in cui ci si rilassa a letto senza dover necessariamente dormire, si guarda la tv oppure si legge un bel libro in solitudine. C’è chi ama arredare la camera con gli elementi d’arredo essenziali e chi invece ama esagerare aggiungendo quante più cose possibili; tra gli elementi d’arredo più utili, funzionali e belli può rientrare benissimo la lampada a led.

Quante volte si è sentito affermare che una fonte di luce vale l’altra? Si fa facile a dirlo, in realtà invece ogni fonte è diversa da un’altra così come il risultato ottenuto; basta fare un semplice paragone tra un lampadario ed un faretto oppure semplicemente una lampada a led e un lampadario grande. La funzionalità è più o meno identica, ovvero illuminare e la bellezza è soggettiva ma l’utilità cambia in base alle situazioni. Una lampada a led infatti potrebbe rivelarsi utile nel momento in cui di notte non si riesce a prender sonno e anziché guardare la tv si vuole leggere un libro. Perché accendere una luce forte, accecante quando se ne può preferire una più delicata?

Se poi si vuole aggiungere la lampada a led solo per dare un aspetto più completo, non ci sono problemi in quanto se ne potrebbe acquistare una che richiama la stessa fantasia della fonte di luce principale, che sia un lampadario o un applique. Ci sono piccole lampade a led anche in cristallo perfetti per una camera da letto principesca.

Continua a leggere...

 

Toshiba-Lighting-Panasonic-Straight-Tube-LED-source-spectrumlightingcom

Al giorno d’oggi la fortuna di chi deve illuminare ed arredare la propria casa è data dalla possibilità di scegliere tra varie fonti di luce che rispondono più o meno alle proprie esigenze. La scelta in genere cade sulla lampada a led, perché è quella più conosciuta ed usata negli ultimi tempi ed è difficile cambiare dopo essersi abituati ed avere trovato la qualità che soddisfa. Molti però vogliono provare a cambiare usando qualcosa di nuovo, è il caso dei tubi a led. E’ da notare il fatto che le fonti di luce nominate fino ad ora siano a led, questo perché la nuova tecnologia permette di creare soluzione creative ed innovative per illuminare la propria casa mettendo da parte e sostituendo per adesso le classiche lampade alogene.

Ma qual è la differenza tra lampada a led e tubi? Il risultato è più o meno uguale, si ottiene un risparmio energetico di circa il 70% rispetto alla classica illuminazione, una luce più pulita che rimane uguale anche dopo ore di utilizzo e in entrambi i casi sia che si tratti di tubi, che di lampade coperte con supporti come le plafoniere in plastica, si può stare tranquilli poiché non surriscaldano e quindi non si deve stare con la paura che possano sciogliersi. La differenza è solo a livello estetico poiché i tubi occupano più spazio ma per illuminare una stanza di piccole dimensioni come un ripostiglio, un terrazzo o uno studio sono perfetti dato che con pochi si risolve il problema. La lampada a led invece è perfetta per stanze come la cucina, il salotto o il bagno perché è molto più elegante da vedere.

In ogni caso a livello di consumi e di risparmio energetico lampada a led e tubi sono più o meno uguali, la decisione deve essere presa considerando solamente i propri gusti.

Continua a leggere...

20140520174630-controsoffitti_sospesi

La scelta dell’illuminazione in genere non attira molto l’interesse in quanto si pensa che qualsiasi fonte di luce possa andare bene per tutti gli ambienti, le situazioni ecc. Un corpo illuminante vale l’altro, led o lampadina alogena il risultato è sempre lo stesso. In realtà però non è così perché la capacità di ogni fonte di luce è diversa rispetto ad un’altra. La luce emessa dai faretti infatti non è uguale a quella di una normale lampadina alogena, così come un lampadario non illumina allo stesso modo di una lampada da terra. Inoltre ogni stanza ha bisogno della sua illuminazione, la cucina necessita di maggiore luce sul piano cottura e sul lavello, così come il bagno con particolare riferimento allo specchio ha bisogno di luce diretta per tutte le esigenze.

In questo caso le donne capiranno ciò che voglio dire, perché quando ci si deve truccare avendo a disposizione una scarsa illuminazione la disperazione è totale ed il panico è all’agguato. Come risolvere il problema? Con delle lampade a led, sia in bagno che nella propria camera per chi ha un angolo dedicato alla cura del corpo. Proprio in questo caso ci si accorge della differenza tra una lampada a led ed una alogena, poiché mentre quella classica prima di illuminare bene ha bisogno di ore di uso, cambiando anche l’intensità e la temperatura, quella a led non dà alcun problema. Sin dall’accensione la luce è bianca, pura, delicata e non accecante, perfetta anche in presenza di bambini che non sono esposti a rischi come quello di scottarsi.

Ma dove sistemare le lampade a led? Se di piccole dimensioni, si potrebbero installare nei contorni di uno specchio per realizzare un’idea carina, se invece se ne preferisce una sola potrebbe essere montata al centro per usufruire della stessa quantità di luce in qualsiasi posizione ci si trova.

Continua a leggere...

È molto difficile che le nuove tecnologie relative alle lampadine, led e basso consumo, siano portate alla fulminazione. Quando accade, significa che c’è qualcosa che non va.

light-bulb-503881_960_720

Quando ero piccolo, le lampadine si fulminavano spesso. Con le lampadine a incandescenza bastava essere un po’ troppo veloci ad accendere l’interruttore e si perdeva la capacità di illuminazione nella stanza. Per non parlare di quando la lampadina si surriscaldava e creava una sorta di serra all’interno del lampadario nella mia stanza.

Quando sono arrivate le lampadine a led e le lampadine a basso consumo, il discorso è radicalmente cambiato. Intanto perché queste lampadine oggi non si surriscaldano e posso utilizzare tutti i modelli di lampada che voglio, come quelle in legno per esempio. Ma la libertà non è solo nello stile.

Le lampadine a led o a basso consumo finiscono per esaurire mano a mano la propria carica, per poi esaurirsi. Qualche volta si fulminano anche, si tratta di casi limite e quindi indice di qualcosa che non va. Nei giorni scorsi mi è capitato due volte: per una lampadina non mi sono preoccupata più di tanto, perché probabilmente stava esaurendosi, ma l’altra l’avevo acquistata solo pochi giorni prima.

Interpellato l’elettricista, ho scoperto l’arcano: troppi blackout nel quartiere e il salvavita si era logorato, richiedendo di essere cambiato. La morale: quando si fulmina una lampadina a led, c’è qualcosa che non va nel vostro impianto.

Continua a leggere...

lampade_led_3_centrotavola

Una cena romantica non può essere solo il risultato di qualche candela qua e la e dei bastoncini profumati accompagnati da una buonissima cena e qualche bottiglia di vino. L’atmosfera romantica e suggestiva da notte da favola si può ottenere anche con la collaborazione di semplicissime lampade a led. In genere le lampade vengono usate per illuminare gli interni della propria casa, poste ad esempio tra un divano ed un altro, semplicemente in un angolo o all’ingresso per dare il benvenuto ed accogliere bene i propri ospiti. Ma chi l’ha detto che non possono dare di più? Basta un pizzico di fantasia e le lampade a led possono aiutare a completare una serata romantica tra due innamorati che sicuramente nessuno dei due dimenticherà mai.

Se un tempo sul tavolo non potevano mancare le candele, anche in assenza di spazio oggi è facile sostituirle con una o più lampade per di più senza togliere superficie libera da poter impegnare con qualcosa di più importante. Con “lampade a led” tutti immaginiamo le classiche lampade alte e fredde, da poggiare sul pavimento e invece no perché ci sono anche le lampade sferiche che in genere sono adatte per il giardino ma possono essere usate anche in casa. Quindi immaginiamo di organizzare una cena romantica sul prato per chi ne avesse uno a disposizione illuminati anche da una fantastica Luna piena o sul pavimento di casa propria. In entrambi i casi le lampade a led potrebbero contribuire alla buona riuscita della serata illuminando tutto ciò che ci circonda, anche piccoli dettagli come petali di rose rosse.

Uno dei tanti aspetti vantaggiosi è che le lampade a led non surriscaldano, mantengono la stessa temperatura anche dopo ore di uso e quindi niente paura perché possono rimanere a contatto con tessuti, erba e qualsiasi altro materiale senza correre alcun rischio.

Continua a leggere...

illuminazione-bagno

Le soluzioni per illuminare le varie stanze di casa propria o di locali che offrono dei servizi ai clienti come per esempio un hotel, sono moltissime, ma se si vuole ottenere un ottimo risultato a livello estetico risparmiando, l’illuminazione a led ha delle vantaggiose proposte. Per chi ha già scelto di illuminare le stanze del proprio hotel, con i led, la scelta tra lampadari, faretti e lampade è difficile e faticosa ma si può sempre optare per un tipo di illuminazione a led particolare, cambiando corpo illuminante per ogni tipo di ambiente.

Per esempio un’idea per l’illuminazione a led del bagno dell’hotel è quella di posizionare i led nel pavimento, ad esempio tra le piastrelle. Si tratta però di un’illuminazione secondaria, ovvero da poter utilizzare solo per creare un effetto suggestivo durante un bel bagno caldo. Questo tipo di illuminazione consente di ottenere una luce morbida e delicata per avere la giusta atmosfera tanto desiderata ma non solo, perché si può rivelare utile anche di notte, quando ci si alza al buio, per evitare di accendere luci troppo aggressive. Altra utilità può essere quella di utilizzare l’illuminazione a led per la zona di fianco allo specchio, dove gli ospiti, dedicheranno maggiore tempo alla cura del proprio corpo, o vicino alla vasca o doccia, che necessitano d luce diretta rispetto al resto della stanza che può essere illuminata anche attraverso una lampada qualsiasi. Nella zona specchio o doccia, potrebbe essere ottima l’illuminazione tramite un led unico verticale o orizzontale, oppure con dei faretti installati nella parte superiore.

L’illuminazione a led, oltre che dare mille possibilità per illuminare l’ambiente e arredarlo in maniera moderna ed elegante, offre risparmio energetico ed energia pulita, in modo da non danneggiare la natura. Un consiglio importante è quello di scegliere bene il corpo illuminante e far si che il materiale usato sia resistente all’acqua ecc.

Continua a leggere...